Strauss-Kahn, ripresa mondiale in pericolo

– Se non si manterrà lo “spirito di cooperazione” tra le principali economie del pianeta, la ripresa mondiale sarà “in pericolo”.
Questo il monito del direttore del Fondo Monetario Internazionale, il socialista francese Dominique Strauss-Kahn, oggi a Shanghai per un incontro con i principali responsabili delle banche centrali, dove si affronteranno i temi della guerra dei cambi, della valuta cinese e della fragilità della ripresa economica nei paesi sviluppati.

Ricordando che l’Asia è “al timone della ripresa globale”, dal momento che rappresenta un terzo del prodotto interno lordo mondiale, DSK spiega che “la collaborazione è davvero la grande eredità della crisi, ed il principale motivo per cui la ‘Grande recessione’ non è divenuta una seconda ‘Grande depressione’”.
Nel suo intervento Strauss-Kahn si sofferma poi sul tema dei cambi, denunciando i pericoli connessi ai forti afflussi di capitali che stanno “inondando” l’Asia, e che “presentano una grande opportunità per quel continente, ma anche una grande sfida. Il rischio secondo il direttore del FMI è che i tassi di cambio vadano “oltre il limite”, e che sia abbia dunque “boom del settore creditizio”, “bolle dei prezzi” e instabilità finanziaria.”


Comments are closed.