Ricordo di Luigi De Marchi – AUDIO

– Vogliamo ricordare il Prof. Luigi De Marchi scomparso ieri a Roma a 83 anni. Vi segnaliamo, dall’archivio Generazione Elle, la sua rubrica su giovani e sesso dove rispondeva, disponibile e divertito, alle curiosità dei giovani internauti. Il secondo documento audio invece è relativo alla cessazione della ultra decennale collaborazione con Radio Radicale.

De Marchi, nato a Brescia il 17 luglio 1937, aveva fondato l’Aied (Associazione Italiana per l’Educazione Demografica) nel 1953, guidandola per più di 20 anni. Padre della psicosociologia italiana, è stato referente per l’Italia, fondatore e presidente nel Belpaese, di tre importanti scuole di psicoterapia: quella psico-corporea di Wilhelm Reich, quella bioenergetica di Alexander Lowen e quella umanistica di Carl Rogers. Ha inoltre avuto la presidenza onoraria della Società italiana di psicologia politica, ed è stato al timone della Società europea di psicologia umanistica in qualità di direttore

De Marchi è stato l’autore di diversi saggi pubblicati dal 1960 al 2008. Tra questi: Sesso e civiltà, Laterza (1960); Repressione sessuale e oppressione sociale, SugarCo (1964); Perché‚ la Lega, Mondadori (1993); Aids. La grande truffa (con Fabio Franchi), Roma, Seam (1996); Il Solista – Autobiografia d’un italiano fuori dal coro, Edizioni Interculturali (2003); Il nuovo pensiero forte – Marx è morto, Freud è morto e io mi sento molto meglio, Spirali (2007; “Svolta a destra? Ovvero non è conservatore chi combatte parassiti, fannulloni e sfruttatori, Armando Curcio Editore (2008).


Comments are closed.