Mese

giugno 2010

Dell’Utri mafioso, Berlusconi no. Giustizia è fatta?

– La sentenza del processo di appello contro il senatore Dell’Utri porta la verità giudiziaria a mezza strada tra le richieste dell’accusa e quelle della difesa, tra il colpevolismo anti-berlusconiano e l’innocentismo berlusconiano. Tutti ne possono essere soddisfatti e insoddisfatti… Continua a leggere →

Lavorare oltre i 65 anni: la proposta Cazzola per renderlo finalmente vantaggioso (anche per l’Inps)

– La proposta Cazzola per incentivare il proseguimento dell’attività lavorativa dopo i 65 anni, oggi all’esame della commissione lavoro alla Camera, coniuga pragmatismo e ideali di libertà. Già oggi il lavoratore e l’impresa possono continuare il rapporto di lavoro dopo… Continua a leggere →

Perchè è aumentata la pressione fiscale e perchè è sbagliato legare lotta all’evasione e rientro del deficit

– Proviamo anzitutto a fare un po’ di chiarezza sui numeri sulla pressione fiscale diffusi due giorni or sono dall’Istat. Nel 2009, soprattutto per effetto della crisi economica, le entrate totali sono diminuite dell’1,9 per cento, interrompendo il trend di… Continua a leggere →

I malati di Sla in piazza per i ‘Lea’, ancora al vaglio del Tesoro

– Promessa fatta, promessa mantenuta. Come annunciato da Mario Melazzini qualche settimana fa, lunedì 21 giugno si è svolta a Roma, davanti a Montecitorio, la manifestazione di protesta e sensibilizzazione dell’opinione pubblica in occasione della giornata mondiale per la Lotta… Continua a leggere →

Corte europea dei diritti umani e matrimoni omosessuali: un’analisi

– È difficile cogliere le evoluzioni sociali e culturali attraverso la legislazione. Il “consenso” generale su una determinata questione che può emergere da uno sguardo comparato degli ordinamenti nazionali è infatti criterio sfuggente e scivoloso. È sfuggente perché l’esito di… Continua a leggere →

I conti dell’Istat confermano che l’Italia è un paese a rischio

– Istat ha pubblicato ieri le statistiche su conti ed aggregati economici delle amministrazioni pubbliche riferiti al 2009. Si tratta di dati che si prestano a letture di segno opposto. Tentiamo di sbrogliare la matassa.

Facebook e privacy: quelli che i “valori” vogliono deciderli da soli

“Sono fatti miei.” Raz Degan, modello, 1995, pubblicità di un liquore. “Per la mia generazione la privacy non è un valore.” Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, 2010, intervista su “La Repubblica”. Mettere a confronto due frasi pronunciate in contesti tanto… Continua a leggere →

L’antipolitica non si è fatta politica. Ecco perché il berlusconismo è in crisi

di Sofia Ventura – Anche se meno sorprendente dell’invito che Giuliano Ferrara fa al premier, rispondendo ad una lettera di Giuliano Zincone sul suo giornale, a rassegnarsi ad una politica responsabile o a dimettersi, il fondo di Ernesto Galli della… Continua a leggere →

Fisco: Sinistra sbaglia, ma PdL abbassi le tasse

– Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del PdL e presidente di Libertiamo: “Leggendo bene i dati dell’Istat, si capisce come l’aumento della pressione fiscale nel 2009 abbia essenzialmente due cause: il calo del Pil e le entrate straordinarie provenienti… Continua a leggere →

A Toronto il G20 mostra la sua utilissima inutilità

– Buone notizie dal G20 di Toronto: anzitutto, la vittoria per 4 a 1 della Germania sull’Inghilterra non ha provocato tensioni eccessive tra Merkel e Cameron, che insieme hanno seguito la partita; secondo, non c’é stato alcun accordo sulla paventata… Continua a leggere →

Fiom batte Mondo uno a zero ma con l’aiuto dell’arbitro, cioè le leggi italiane

– A Pomigliano si sta giocando una delle partite più significative della storia economica e industriale dell’Italia degli ultimi decenni. Nel braccio di ferro tra Fiat e Fiom c’è tutto il contrasto tra le necessità competitive di un’azienda che vive… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑