Categorized | Comunicati, Partiti e Stato

Generazione Italia: componenti Comitato Nazionale

– E’ on line la lista dei parlamemntari componenti il Comitato Nazionale di Generazione Italia, associazione vicina alle posizioni del Presidente della Camera Gianfranco Fini.

I componeti sono i deputati Giuseppe Angeli, Luca Barbareschi, Claudio Barbaro, Luca Bellotti, Italo Bocchino, Carmelo Briguglio, Antonio Buonfiglio, Benedetto Della Vedova, Aldo Di Biagio, Francesco Divella, Fabio Granata, Antonino Lo Presti, Roberto Menia, Silvano Moffa, Angela Napoli, Gianfranco Paglia, Carmine Patarino, Flavia Perina, Catia Polidori, Francesco Proietti Cosimi, Enzo Raisi, Giuseppe Scalia, Maria Grazia Siliquini, Mirko Tremaglia e Adolfo Urso; i Senatori Candido De Angelis, Egidio Digilio, Maria Ida Germontani, Giuseppe Menardi, Maurizio Saia e Giuseppe Valditara; gli Europarlamentari Cristiana Muscardini, Enzo Rivellini, Potito Salatto e Salvatore Tatarella.


6 Responses to “Generazione Italia: componenti Comitato Nazionale”

  1. Maralai scrive:

    perchè non si fanno un partito? proprio luca barbareschi l’altro giorno con una sicurezza disarmante ha dichiarato che il pdl non esiste. forse ha ragione.
    mario nanni

  2. giuseppe scrive:

    Avete fatto una grande cosa per l’italia, sopratutto per chi ha votato pdl e non si riconose più in questa politica berlusconiana

  3. Adriano Teso scrive:

    Stimo Benedetto, da sempre. Se ha fatto questa scelta avrà avuto le sue buone ragioni. Non ho mai prediletto la soluzione PDL, pur essendo fra i delegati al congresso che lo ha fondato. I partiti sono alchimie fra simili e il PDL ha al suo interno molti dissimili. Vorrei un partito veramente Liberale che, se ben rappresentato, può valere un 10 – 20% . O come seconda scelta, una bella corrente organizzata, ora assolutamente negata nel PDL. Ma ora c’è il PDL fatto da Berlusconi, Fini e alcuni validissimi loro dirigenti. Per le informazioni e rapporti che ho, avrei lavorato un pò di più, ed io lo faccio, perchè gente stimata e convergente ne vedo nei vari gruppetti che si sono creati. Separarsi così ed ora non mi pare la migliore delle soluzioni. E non c’è uno che abbia tutte le ragioni. E la politica non la si fa da soli. Vediamo di avere più amici ed alleati che nemici , inutilmente.

  4. ora i “finiani” hanno necessità di far passare qualche norma di loro matrice (legalità, immigrazione, abolizione province….) altrimenti la loro azione sarà giudicata solo come lotta di potere interna al PDL e perderanno mordente sui loro sostenitori.

  5. ravasini scrive:

    Caro Presidente, questa mattina ad omnibus abbiamo sentito la Professoressa Ventura e dobbiamo dire che condividiamo la sua analisi. Ci è piaciuto il rispetto con cui veniva seguita da coloro che erano presenti.
    In conclusione noi avremmo capito che Fini non deve aver paura a fare il leader e con un suo programma far sognare la gente.
    Il programma non può essere fumoso (mandiamo via Berlusconi), ma preciso, come precisa deve essere la collocazione politica.
    Fini deve essere il leader di una destra laica ed europea (senza bave alla bocca come dice Bocchino) con un programma chiaro che segua conseguentemente il documento per l’Italia. Solo così potrà essere l’alternativa vera a Berlusconi. Con affetto i due pavesi triestini e un saluto alla prof Ventura

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] This post was mentioned on Twitter by Camelot. Camelot said: Generazione Italia: componenti Comitato Nazionale http://ow.ly/1KEtw […]