Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del PdL

E’ del tutto comprensibile l’appello della Cei a polarizzare lo scontro elettorale sull’aborto. Sarebbe del tutto sbagliato, da parte del centro-destra, trasformare in Lazio, come altrove, il voto regionale in una riedizione del referendum sull’aborto cercando di cavalcare elettoralmente le parole del cardinal Bagnasco.
Le elezioni si possono vincere per qualche “voto cattolico” in più, ma si possono anche perdere per qualche “voto laico” in meno. Unire le forze per la riduzione degli aborti è un obiettivo inclusivo che rafforza il PdL. Lasciar intravedere la possibilità di mettere in discussione la 194 – unica prospettiva di una ambiziosa e coerente politica antiabortista in Italia – rischierebbe di alienare il sostegno moderato e liberale, che resta decisivo per una forza politica che punta al 40% dei voti degli italiani.

Roma, 22 marzo 2010