Internet: sempre più numerosi i cyber-attacchi provenienti dalla Cina

– Secondo quanto scrive l’edizione online de The Times, sono sempre più frequenti negli ultimi 12 mesi gli attacchi informatici provenienti dalla Cina e diretti alle istituzioni governative e militari americane, così come ai servizi di intelligence della Nato e dell’Unione europea. Per la rivista britannica, che riporta le opinioni di diversi analisti americani, la risposta americana ed europea ai cyber-attacchi non sarebbe particolarmente efficace, così come debole apparirebbe al momento la “difesa”, vale a dire la gestione della sicurezza del web (per l’UE, in particolare, dove questa è affidata ai singoli stati membri).

Fonti diplomatiche Nato, sentite dal The Times, affermano che “tutti sono consapevoli che i cinesi sono diventati molto attivi negli attacchi informatici e pertanto riceviamo regolari avvertimenti dall’ufficio per la sicurezza interna”. Negli Stati Uniti, un rapporto ufficiale reso pubblico venerdì, afferma che il numero degli attacchi al Congresso e ad altre agenzie governative è significativamente aumentato nel corso del 2009, raggiungendo ormai gli 1, 6 miliardi di cyber-attacchi al mese.


Comments are closed.