– Week-end ricco e impegnativo questo, per chi segue Libertiamo, la sua testata on-line e la sua attività politica. Inizia nel tardo pomeriggio a Milano una tre giorni di iniziative: oggi un incontro pubblico, in chiave generazionale, sul welfare e sul mercato del lavoro. Domani una tavola rotonda al Teatro Parenti, con un titolo che è tutto un programma: “Placata la bufera, torniano al libero mercato”, a cui parteciperanno nomi prestigiosi della cultura e della politica liberista e che sarà conclusa da un intervento del Presidente della Camera Gianfranco Fini, a ulteriore dimostrazione del suo interesse politico a frequentare discussioni impopolari e ad animare il dibattito interno del PdL da posizioni né facili né prevedibili.

Da sabato pomeriggio fino a domenica a pranzo sono invece previste quattro sessioni di seminario (riservate agli iscritti) su capitalismo e capitalisti, pragmatismo ambientale, emergenze biopolitiche e patriottismo costituzionale: tutti temi su cui il Popolo della Libertà – la cui discussione abbiamo l’ambizione, nel nostro piccolissimo, di aiutare – prima di trovare le risposte giuste deve accettare le domande più “sbagliate”, scomode ed impertinenti. Per chi ha scelto di aderire, appuntamento a Milano. Agli altri, consigliamo di seguire i lavori in differita su Radio Radicale.

Oggi, per una coincidenza non troppo casuale, pubblichiamo anche un’intervista esclusiva a Roberto Saviano. Siamo contenti di poterla pubblicare mentre la politica italiana è avvolta da un fumo nero di rivelazioni e scoperte che raccontano di un malaffare criminale vero e non di semplici dicerie scandalistiche. Dall’economia alla politica, dal tema della legalizzazione delle droghe alle tristi vicende di Rosarno, mettiamo l’autore di Gomorra di fronte a domande liberiste e libertarie. E le risposte di Saviano meritano davvero di essere lette, anche per la sorpresa che alcune di esse potrebbero suscitare.