Il 2009 è stato l’annus horribilis dell’export italiano, che ha chiuso con un risultato in flessione del 20% rispetto all’anno precedente, in linea con quanto accaduto ai nostri partner europei (Francia – 22,2%, Germania -19,4% ). Già nell’ultimo trimestre del 2009 si è però registrata una ripresa delle esportazioni verso paesi extraUE e Ue (+1,4%), frutto della buona performance registrata dalle vendite in Francia (+8,6%), Spagna (+3%), Gran Bretagna (+2,4%), Slovenia (+10,3%), Slovacchia (+ 6,6%). Il viceministro allo Sviluppo Economico con delega al Commercio Estero, Adolfo Urso, si dice ottimista per il 2010, che dovrebbe essere l’anno della ripresa, che l’esponente del Governo conta di chiudere con un robusto + 4% sul 2009.