Categorized | Capitale umano, Comunicati

Scuola: Della Vedova, Per riforma scuola italiana necessario introdurre ‘buono scuola”

– Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl

Dal 1994 ad oggi il centro-destra berlusconiano ha ripetutamente proposto una riforma del sistema educativo improntato ai principi dell’autonomia, della sussidiarietà e della libertà di scelta educativa delle famiglie. Questi principi, che il centro-destra non ha mai mancato di difendere dal punto di vista culturale, devono però ancora trovare attuazione dal punto di vista politico.

Nel 2008 ho promosso l’istituzione di un “Intergruppo parlamentare per l’approvazione del buono scuola in questa legislatura”, che ha raccolto oltre cinquanta adesioni.  Il “buono scuola” costituisce dal mio punto di vista un corollario indispensabile della riforma del sistema dell’istruzione, cui il Parlamento sta ponendo mano a partire dal ddl Aprea.

E’ importante, dunque, che il Presidente Fini abbia riproposto l’urgenza di una riforma della scuola che metta al centro la libertà di scelta educativa della famiglie e mi auguro che l’esecutivo e la maggioranza, di qui al 2013, sappiano dare a questo ormai annoso problema una risposta normativa coerente.


One Response to “Scuola: Della Vedova, Per riforma scuola italiana necessario introdurre ‘buono scuola””

  1. Luca Cesana ha detto:

    D’ACCORDISSIMO!!!
    poi ti accuseranno di voler avvantaggiare le scuole cattoliche, visto che la maggior parte degli istituti privati tali sono…
    Inutile ricordarti, chè lo sai già perfettamente, che prestigiose Università private (es. Bocconi) sono laiche o che l’apertura di un mercato di libera concorrenza farebbe da leva per la nascita di nuove scuole non pubbliche ma senza alcuna caratterizzazione particolare o – why not? – con specificità altre;
    poi non se ne farà nulla, ma in Italia ci siamo – ahinoi – abituati…

Trackbacks/Pingbacks