– Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del PdL:

“L’obiettivo di una seria riforma del fisco deve essere quello di favorire l’offerta di lavoro e gli investimenti, di incentivare la creazione e la diffusione della ricchezza. Non ci si può limitare, come fa il leader della Cgil Guglielmo Epifani, ad una spartizione della miseria, come purtroppo avverrebbe se la riforma si riducesse ad uno sconto fiscale in busta-paga.La questione salariale è un problema importante dell’economia italiana, da affrontare anche attraverso il decentramento della contrattazione, di cui la riforma fiscale non può essere un surrogato.

Il sindacato accetti di superare la logica antistorica della contrapposizione tra ricchi e poveri, tra dipendenti ed autonomi, ed accetti che una profonda riduzione delle tasse – ai redditi medio-bassi, ma anche a quelli alti – può restituire all’economia italiana il dinamismo e la crescita di cui ha bisogno”.