Categorized | Biopolitica, Comunicati

Archiviate le indagini su Beppino Englaro per “omicidio volontario”

Il GIP di Udine, Paolo Milocco, ha oggi disposto con un decreto l’archiviazione delle indagini su Beppino Englaro ed altre 13 persone, accusate del reato di omicidio volontario su Eluana Englaro, figlia di Beppino.

Le parole del GIP:
“La prosecuzione dei trattamenti di sostegno vitale di Eluana Englaro non era legittima in quanto contrastante con la volontà espressa dai legali rappresentanti della paziente, nel ricorrere dei presupposti in cui tale volontà può essere espressa per conto dell’incapace”.

Nel decreto si afferma poi che la morte di Eluana Englaro non è stata “conseguenza di pratiche diverse da quelle autorizzate e specificate nei provvedimenti giudiziari”. Queste pratiche sono state “oggetto di preventivi controlli operativi che, in un prudente e scrupoloso intento di massima trasparenza, erano stati predisposti dal tutore dall’equipe assistenziale volontaria e che sono stati recepiti dalla struttura di ultimo ricovero”.
Per evitare che si attuassero pratiche non autorizzate, è stata svolta un’accurata indagine tecnica che ha esaminato attentamente la documentazione sanitaria disponibile e si è avvalsa dei risultati di specifica autopsia. “Sebbene il decorso sia stato più rapido di quanto previsto – conclude il Gip – sulla base di tali dati medico-legali i consulenti hanno potuto escludere cause di morte di natura traumatica o tossica”.


One Response to “Archiviate le indagini su Beppino Englaro per “omicidio volontario””

  1. Silvana Bononcini ha detto:

    Rendo onore a Saturna e Beppino Englaro !

Trackbacks/Pingbacks