Authority: Della Vedova chiede misure strutturali per la completa autonomia finanziaria

– Dopo le accese polemiche suscitate dall’emendamento alla Finanziaria che proponeva l’istituzione di un fondo unico per il finanziamento delle autorità indipendenti e la decisione del Governo di provvedere ai problemi finanziari di alcune authority attraverso un sistema perequativo di trasferimento tra enti, Benedetto Della Vedova cerca di “condurre la questione su binari meno emergenziali”, per usare le sue stesse parole. Con ordine del giorno collegato alla Finanziaria, il deputato del Pdl e presidente di Libertiamo chiede al Governo di emanare misure strutturali per consentire ad ogni autorità una completa autonomia finanziaria. Di seguito il testo dell’atto d’indirizzo di Della Vedova:

La Camera,

Premesso che:

la Camera dei Deputati ha approvato, in seconda lettura, il comma 231 dell’articolo 2 del disegno di legge “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2010)”, che prevede, per gli anni 2010, 2011 e 2012, che talune autorità amministrative versino, a favore di altre autorità con problemi di bilancio – tutte individuate dalla medesima norma – un contributo predeterminato;

impegna il Governo

a valutare l’opportunità di emanare, entro un anno dall’entrata in vigore della presente legge, disposizioni affinché all’onere derivante dal funzionamento delle autorità amministrative beneficiarie, come indicate all’articolo 2, comma 231, dell’AC 2936, si provveda attraverso l’introduzione di misure strutturali che consentano alle singole autorità una completa autonomia finanziaria.

– DELLA VEDOVA –


Comments are closed.