Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del PdL

Il Governo, dal suo insediamento ad oggi, è riuscito a governare il problema dell’immigrazione in modo responsabile, senza troppo concedere ai niet del Carroccio. Dovrebbe guardare con altrettanta responsabilità alle forme in cui è possibile assicurare la migliore e più rapida integrazione di milioni di stranieri che vivono e lavorano in Italia, a partire dalle proposte sulla cittadinanza, che tutto possono apparire fuorché ispirate ad un lassismo buonista.
Soprattutto sarebbe il caso di ricordare che il perimetro ideale e politico del PdL coincide con quello dei partiti popolari e liberali europei, e non ha molto senso accettare che proposte, sull’immigrazione e su altri temi, che sarebbero sottoscritte da Westerwelle o dalla Merkel, siano bocciate o addirittura “vietate” da Bossi e Calderoli.
Roma, 8 dicembre 2009