Dichiarazione di Benedetto Della Vedova e Giuliano Cazzola, deputati del Pdl:

“L’emendamento del collega Fugatti che intende ridurre la cassa integrazione per i lavoratori stranieri, prima che giuridicamente inammissibile, è sbagliata e controproducente dal punto di vista economico. Sostenere che “ se non c’è lavoro per gli italiani non c’è per nessuno” non è solo discriminatorio, ma contrasta con la realtà dei fatti. Non solo perché come è noto i posti di lavoro non sono in numero fisso, ma perché i dati del primo semestre 2009 dimostrano che l’occupazione degli stranieri ha continuato a crescere anche mentre quella degli italiani scendeva, perché molti lavoratori stranieri “coprono” (nell’industria, nei servizi, e nell’agricoltura) posti disertati dagli italiani. Non preservare con gli ammortizzatori sociali un fattore produttivo indispensabile per l’economia del Paese danneggerebbe e non favorirebbe i lavoratori italiani e le loro famiglie”.