Dichiarazione di  Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl

L’Italia sarà costretta ad affrontare nei prossimi anni un “debito demografico” gravissimo, che comporterà inevitabilmente l’utilizzo di quote crescenti di forza lavoro straniera. Il Presidente Fini invita a riconoscere questa realtà (che può essere negata, ma non può essere cancellata) e a concepire una politica di integrazione insieme generosa e severa. Generosa, perché darebbe la possibilità agli stranieri che scelgono di essere italiani di poterlo fare, senza trabocchetti e inciampi burocratici. Severa perché rigorosamente condizionata alla piena e indiscutibile adesione ai valori civili della Costituzione.
Esseri severi sui doveri e generosi sui diritti è il modo migliore per rispondere ai problemi dell’immigrazione, restando ugualmente distanti dal multiculturalismo ideologico della sinistra e dall’irresponsabile “protezionismo demografico” propugnato dalla Lega.