Immigrati: Posizione Fini realistica, severi sui doveri, generosi sui diritti.

Dichiarazione di  Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl

L’Italia sarà costretta ad affrontare nei prossimi anni un “debito demografico” gravissimo, che comporterà inevitabilmente l’utilizzo di quote crescenti di forza lavoro straniera. Il Presidente Fini invita a riconoscere questa realtà (che può essere negata, ma non può essere cancellata) e a concepire una politica di integrazione insieme generosa e severa. Generosa, perché darebbe la possibilità agli stranieri che scelgono di essere italiani di poterlo fare, senza trabocchetti e inciampi burocratici. Severa perché rigorosamente condizionata alla piena e indiscutibile adesione ai valori civili della Costituzione.
Esseri severi sui doveri e generosi sui diritti è il modo migliore per rispondere ai problemi dell’immigrazione, restando ugualmente distanti dal multiculturalismo ideologico della sinistra e dall’irresponsabile “protezionismo demografico” propugnato dalla Lega.


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

One Response to “Immigrati: Posizione Fini realistica, severi sui doveri, generosi sui diritti.”

  1. erio da rimini ha detto:

    abbiamo già perso tempo con la dc ed il pci, che non hanno mai agevolato la famiglia, è ora anzi siamo in ritardo, che si taglino altre spese e si propugni anche con incentivi una nuova visione della famiglia, con più figli, magari nel contempo dandone molti di più in adozione, strappati da famiglie extracomunitarie dimoranti tipo balieu parigine e quindi non in grado di dare una dovuta istruzione e cultura……non avremo quello che lei chiama irresponsabile protezionismo della Lega-

Trackbacks/Pingbacks