Categorized | Il mondo e noi

Libertiamo.it torna rosso

– Dopo un’estate in cui Libertiamo.it ha deciso di “vestire di verde”, in solidarietà con gli iraniani insorti contro il regime di Ahmadinejad, torniamo alla veste grafica originaria. In Iran una fase si è chiusa: Ahmadinejad, rieletto nel giugno scorso tra le accuse di brogli da parte di opposizione e società civile, ha formato il suo governo, con la fiducia del parlamento a tutti i ministri tranne tre, fra cui due delle tre donne proposte.

La fiducia al nuovo ministro della Difesa, Ahmad Vahidi, è stata invece ratificata, nonostante (o forse proprio in forza del fatto che)  questo degno signore sia ricercato a livello internazionale per l’attentato del 1994 al Centro ebraico di assistenza di Buenos Aires, in cui morirono 85 persone.

Nuove sfide, nuove difficoltà attendono l’Iran e gli iraniani sotto il nuovo governo: Libertiamo continua a sostenere la battaglia di libertà che gli oppositori del regime portano avanti spesso a prezzo della vita, sfidando il carcere e le torture.


Autore: Marianna Mascioletti

Nata a L'Aquila nel 1983. E’ stata dirigente politica dell’Associazione Luca Coscioni e tra gli ideatori del giornale e web magazine Generazione Elle. Fa cose, vede gente, cura il sito.

3 Responses to “Libertiamo.it torna rosso”

  1. Giuseppe Naimo scrive:

    Mi consentirete una battuta: il cambio è opportuno, si rischiava di sembrare leghisti…

  2. Sì, OCCORRE “sostenere la battaglia di libertà che gli oppositori del regime portano avanti spesso a prezzo della vita, sfidando il carcere e le torture.”

  3. Jean Lafitte scrive:

    “a sostenere la battaglia di libertà che gli oppositori del regime portano avanti spesso a prezzo della vita, sfidando il carcere e le torture.”

    sfidando pure le leggi e usando la violenza.
    non ci siamo. questi non lottano affatto per la libertà.
    e poi le elezioni (regolari) le hanno perse. e di brutto pure.

Trackbacks/Pingbacks