Crisi: Della Vedova, positivo se Bersani e Pd accettano sfida competizione fiscale per il Mezzogiorno

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl:

“Da tempo, in un sempre più ampio “fronte liberale” proponiamo di sostituire la pletora di sussidi e finanziamenti all’economia meridionale, intermediati in modo opaco dalla politica e dalla burocrazia, con una trasparente e impersonale misura di detassazione totale degli investimenti e la trasformazione per un periodo di dieci anni del Mezzogiorno in una grande No Tax Region.L’odierna apertura di Pierluigi Bersani alla proposta, quindi, va salutata come una interessante novità politica. Se il Pd supera l’approccio vetero-keynesiano nei confronti del Mezzogiorno, rinuncia all’intermediazione politico-burocratica (che pure ha rappresentato negli anni, Bassolino docet, un importante bacino elettorale del centrosinistra) e accetta per il Sud la sfida della competizione fiscale e della responsabilità imprenditoriale, è possibile aprire concretamente una stagione di profonde riforme che coinvolga tutti gli attori interessati e fare fronte comune affinché l’Unione Europea non ostacoli la misura.
Il valore della No Tax Region sarebbe epocale, il Mezzogiorno d’Italia si trasformerebbe in un’area molto appetibile per gli investitori italiani ed internazionali, ma i costi per il bilancio dello Stato relativamente accettabili, soprattutto se compensati con l’abolizione di sussidi a pioggia e sprechi inutili. Questa sì sarebbe la vera rivoluzione per il sud. Un rivoluzione liberale, di mercato, antiburocratica, meritocratica e non assistenzialista”.


Comments are closed.