Il fatto che ad agosto chiudano i palazzi della politica, non significa che anche la politica chiuda per un mese i battenti. Ad andare in vacanza sono semmai i politici, che peraltro, con i bermuda nei panorami marini o con mise e scenografie montane, la politica continuano a farla, eccome.

Neppure Libertiamo va in vacanza. Continueremo le pubblicazioni per tutto il mese di agosto, tentando di approfondire e commentare l’attualità politica (i cui temi saranno forse meno pressanti, ma non meno interessanti) e consentendoci qualche libera scorribanda in terreni che se non appartengono al day by day della discussione agostana, di certo segneranno la ripresa dei lavori del Parlamento. Tra i tanti: il federalismo prossimo venturo; l’identità di un’Italia che si avvicina al 150° anniversario dell’Unità dilaniata tra “nordismi” e “sudismi” opportunistici e non comunicanti; la realtà socio-economica di un Paese attardato dalle sue anomalie e riluttante alle riforme; l’oltranzismo ideologico in cui è precipitata la discussione bio-politica.

Infine, last but not least, continueremo a seguire le vicende iraniane e le iniziative dell’opposizione democratica, in onore della quale continueremo ancora per un po’ a “vestire” di verde la testata e i principali elementi grafici del sito, prima di tornare ai nostri colori tradizionali.

Faremo questo e altro ancora in questo agosto, rimanendo aperti a chi ci passerà a trovare su www.libertiamo.it.