Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl

I richiami di Napolitano sulla legge sulla sicurezza non sono dettati dall’ostilità politica e quindi meritano una riflessione attenta, come ha detto il Ministro Rotondi.
Io continuo a ritenere che il modo per “neutralizzare” gli effetti involontari e paradossali del reato di clandestinità sia quello di regolarizzare tutti gli stranieri irregolari che lavorano stabilmente in Italia (a volte da mesi, a volte da anni). La regolarizzazione dei lavoratori domestici è un passo avanti su di una strada che andrebbe percorsa fino in fondo. Non sarebbe né utile né serio iniziare ad applicare la legge con centinaia di migliaia di lavoratori “criminali”, che il Ministero dell’Interno ha già per buona parte censito, attraverso i decreti- flussi, ma che è irrealistico e irragionevole espellere, incriminando i loro datori di lavoro, come la legge imporrebbe.
Regolarizzare tutti gli stranieri irreglari che lavorano in Italia è quindi un modo per concreto per rispondere ai moniti di Napolitano.

Roma, 16 luglio 2009