Sicurezza: ora regolarizzare i lavoratori clandestini

– Definitivamente inserito nel nostro ordinamento il reato di clandestinità, si rende necessario passare ad un piano straordinario di regolarizzazione degli extracomunitari che già lavorano stabilmente, ancorché in modo irregolare, nel nostro paese. Pensiamo alle centinaia di migliaia di badanti ma anche a tutti coloro che prestano la propria opera professionale nei vari settori produttivi.

La regolarizzazione – sulla scia di quelle sucessive al varo della Turco-Napolitano e della Bossi-Fini – avrebbe in primo luogo l’effetto di non trasformare il pacchetto sicurezza in una grida manzoniana: dal momento che sarebbe poco credibile trasformare l’esercito di badanti e lavoratori già presenti in Italia in fuorilegge da perseguire penalmente, senza la loro regolarizzazione il reato di clandestinità perderebbe subito di efficacia. Le rassicurazioni sulla non retroattività del reato penale, non sembrano sufficienti a chiarire la situazione, dal momento che la legge parla di “ingresso” ma anche di “soggiorno”.

La regolarizzazione dei lavoratori già presenti sul nostro territorio molti dei quali ne hanno di già fatto richiesta, non sarebbe contraddittoria con il varo di norme più rigorose sull’immigrazione, ma darebbe più credibilità alle nuove norme e garantirebbe di recuperare alla legalità – con i relativi benefici per le entrate fiscali e contributive – centinaia di migliaia di lavoratori di cui famiglie e imprese non potrebbero fare a meno.


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

7 Responses to “Sicurezza: ora regolarizzare i lavoratori clandestini”

  1. DM ha detto:

    Ottimo, avanti così.

  2. niccolò ha detto:

    Ottimo sì, ma se lo fanno..

  3. DM ha detto:

    Niccolò, il buon senso vince sempre, è solo questione di tempo.

  4. niccolò ha detto:

    Eh ma in Italia il tempo della politica mi sembra molto diverso da quello delle esigenze reali.

  5. niccolò ha detto:

    Bonaiuti, Capezzone e Calderoli da una parte, Giovanardi e Della Vedova dall’altra..possiamo essere ottimisti..?

  6. DM ha detto:

    Una richiesta o una proposta per un pezzo, un quadro chiaro con dati sull’attuale situazione dei lavoratori extracomunitari che lavorano nel nostro paese. Potrebbe risultare utile sapere chi sono (un quadro di sintesi su dati socio-demografici), in quale settore sono impiegati, come sono distribuiti sul territorio italiano.

Trackbacks/Pingbacks