Categorized | Comunicati

Elezioni: Della Vedova, Pdl non subisca linea Lega, ma imponga propria strategia riformatrice

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl

Il voto europeo e ancor più quello amministrativo segnano un evidente successo del centrodestra berlusconiano, che colma anche il tradizionale divario tra voto politico e voto locale.
Le elezioni evidenziano che per la politica italiana, come ha scritto oggi sul Corriere Angelo Panebianco, “il vero luogo della competizione è, al momento, tutto interno all’area di governo”.
L’alleanza con la Lega deve essere ed è di lungo respiro, strategica. Ma quando il capogruppo leghista alla Camera Cota insiste nel dire che il Carroccio viene premiato perché “il Governo grazie alla Lega fa le riforme”, si evidenzia la questione degli equilibri interni alla maggioranza.
Quando su temi centrali come la sicurezza, l’immigrazione, le riforme istituzionali e i referendum elettorali  si dà l’impressione che a menare le danze non sia il PdL, ma la Lega, per il partito sul quale si fondano tutti i successi elettorali della maggioranza, al sud come al nord, si impone una riflessione.
La straordinaria e storica rottura operata da Berlusconi è stata quella di rendere il centrodestra italiano protagonista dell’innovazione politica e della modernizzazione economico-sociale del paese. La spinta propulsiva di questa strategia riformatrice si è tutt’altro che esaurita, ma deve tornare ad essere chiaro che essa è distinta e assai più ampia del leghismo bossiano.

Roma, 9 giugno 2009


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.