In Olanda l’estrema destra vince ma non sfonda – AUDIO

– Abbiamo raccolto l’opinione di Maarten van Aalderen, corrispondente in italia del quotidiano olandese Telegraaf, a proposito dei risultati delle elezioni europee che sono stati diffusi in nottata.

Il PVV, la formazione di estrema destra, anti-islamica e anti-europeista guidata da Geert Wilders, sale al 16,9% e otterrà  4 seggi al Parlamento di Bruxelles. Il PVV diventa cosi’ il secondo partito olandese, dietro a quello del Primo Ministro Jan Peter Balkenende, che perde 4,4 punti e due seggi. Dura sconfitta per il PVDA, il partito laburista dei lavoratori che si attesta al  12,4% dei consensi, perdendo 11,4 punti rispetto alle precedenti elezioni europee. Buon successo per il partito Liberale filoeuropeista.  Molto bassa l’affluenza alle urne che e’ stata del 36,5%. I risultati definitivi saranno resi noti domenica 7 alle 22, contestualmente a quelli di tutti gli altri Paesi Ue.

Secondo van Aalderen si tratta di risultati attesi e, anzi, molti osservatori scommettevano su un risultato ancora più consistente del PVV, pronosticato come primo partito dei Paesi bassi.

*** VEDI ANCHE – La notizia —  FITNA il video

Segnaliamo su Libertiamo.it le sezioni Multimedia, You Tube, Podcast e la possibilità di scaricare i nostri file da iTunes

Fonte Radioradicale.it Licenza 2.5 Ita


2 Responses to “In Olanda l’estrema destra vince ma non sfonda – AUDIO”

  1. DM scrive:

    L’affluenza del 36,5% è un dato imbarazzante. Che fine ha fatto il restante 60% e passa di popolazione?

  2. DM scrive:

    aggiungo: al di là del numero effettivo di seggi ottenuti, sarebbe consono confrontare il numero di votanti anziché percentuali di differenti affluenze di voto. L’incremento segnalato, per quanto sia scontata una deriva di quel tipo in tempi di crisi, potrebbe subire un notevole ridimensionamento.

    …è il 63,5% di non votanti il vero dato preoccupante.

Trackbacks/Pingbacks