Categorized | Comunicati, Partiti e Stato

Ventura: La mia denuncia è politica, nessun interesse per fatti personali

Il suo pezzo su Ffwebmagazine sul “velinismo” della politica ha suscitato aspre polemiche. Le dichiarazioni rilasciate ieri sera da Veronica Lario sono sembrate amplificare la portata della sua denuncia. Ma Sofia Ventura in una dichiarazione riportata oggi dall’Adnkronos chiarisce la natura della sua provocazione e ne ribadisce il significato politico.
Si dichiara “ turbata” dall’intervento della moglie di Berlusconi, e dice di comprenderne il senso, ma subito aggiunge che nella vicenda “c’è una dimensione personale che non mi interessa”. “Io – prosegue Ventura – non volevo attaccare personalmente il Presidente del Consiglio, ma stigmatizzare un costume che fa parte della cultura e della società italiana. D’altra parte la scelta di certe pseudo-ricercatrici del centrosinistra non è molto diversa. C’è una cultura dell’immagine che sostituisce la sostanza e non che l’accompagna. Anche Obama e Sarkozy curano la loro immagine, ma quando tutto diventa solo immagine, c’è un problema. E la nostra è una cultura generalizzata dell’immagine, che ci distingue dalle altre società europee. In qualche modo il Presidente del Consiglio rappresenta questo approccio culturale. Ma non è il solo a farlo”.
Sui riscontri lusinghieri e interessati che il suo intervento ha suscitato nelle fila della sinistra Ventura conclude: “Sarebbe bello che il dibattito non fosse utilizzato da una parte contro l’altra; sarebbe più sano per tutti che da qui si cominciasse a riflettere sulla nostra società, cultura e modo di intendere la politica”.


Comments are closed.