Categorized | Il mondo e noi

Dal Partito Marxista Leninista un grazie ad Ahmadinejad

“Non condivido le tue idee, ma combatterò fino alla morte per difendere il tuo diritto ad esprimerle”. Siamo liberali e quindi voltairiani. Ma quanto è difficile esserlo quando si leggono cose come questo comunicato del Partito Marxista Leninista Italiano…

“Alla conferenza dell’Onu sul razzismo e la xenofobia ci voleva che qualcuno dicesse una parola di verità su Israele. L’ha fatto Ahmadinejad al quale vanno i più vivi ringraziamenti da parte del Pmli. Denunciando con forza il razzismo del regime sionista e fascista di Israele il presidente della Repubblica islamica dell’Iran ha reso un enorme servizio alla causa del popolo palestinese, vittima di una politica di sterminio simile a quella praticata dal regime nazista di Hitler contro il popolo ebraico. Il suo coraggioso e franco intervento rappresenta, inoltre, un potente incoraggiamento a tutti i popoli del mondo a lottare a fianco del popolo palestinese per la Palestina libera costituita da un solo stato in cui vivono insieme palestinesi e ebrei. Consideriamo, invece, vergognoso e deplorevole l’abbandono della conferenza dei rappresentanti dell’Unione europea mentre parlava il presidente dell’Iran, nonché il boicottaggio effettuato dall’Italia del neoduce Berlusconi, dagli Usa di Obama, nuovo astro della ‘sinistra’ dell’imperialismo americano, e di altri sette paesi, tutti stretti alleati di Israele. Obama, disertando la conferenza e facendo condannare dai suoi tirapiedi l’intervento di Ahmadinejad, ha dimostrato di essere antirazzista per sé e razzista verso il popolo palestinese.
Non diversamente si é comportato il segretario generale dell’Onu con la sua rampogna pro Israele contro Ahmadinejad, il quale però ha ricevuto anche molti applausi. Che lo incoraggiano a tenere sempre la testa alta, a non retrocedere di un passo nella lotta contro l’imperialismo, il sionismo e il razzismo. Alla fine questi mostri nemici dell’umanità saranno sconfitti.”


32 Responses to “Dal Partito Marxista Leninista un grazie ad Ahmadinejad”

  1. Jean Lafitte ha detto:

    “uolterieriani” ma andate a studiare, su.

    http://www.corriere.it/cronache/09_marzo_19/citazioni_bufale_610a343e-146f-11de-9dd5-00144f02aabc.shtml

    la prima regola. prima di iniziare a scrivere: leggere, leggere tanto. altrimenti fate queste figure miserrime.

    su Ahmadinejad clickate sul link…

  2. Alessandro Caforio ha detto:

    Brutta bestia l’antisemitismo…

  3. eraclix ha detto:

    non potevo credere che quello che leggevo fosse inserito in questo sito..
    Purtroppo mi sbagliavo.
    Credo che la libertà sia meravigliosa perchè è stata garantita dal sacrificio di vari uomini nel corso del tempo. Elogiare chi uccide con la pena capitale o vorrebbe cancellare Israele lo trovo minimo delirante.

  4. Jean Lafitte ha detto:

    >Brutta bestia l’antisemitismo…

    dillo ai tuoi. a Maroni per esempio che se la prende con i Maltesi. sai pure loro sono semiti. come gli arabi d’altronde

    su Ahmadinejad non mi risulta che abbia mai ucciso o fatto uccidere nessuno (sapete com’è in Iran la magistratura è ancora indipendente) e non mi risulta che abbia mai detto di voler “cancellare Israele”.
    certe bufale sono dure a morire. come le false citazioni di Voltaire…

  5. Silvana Bononcini ha detto:

    ….hai ragione su tutto Alessandro!

    Evviva Israele!

  6. Alessandro Caforio ha detto:

    Vedo che hai imparato bene la tecnica: prendi un banbino e ti fai scudo col sul corpo sino a quando qualcuno non ti spara contro. Shalom, amico!

  7. eraclix ha detto:

    jean Lafite ma sei finto?!..Credevo che gente di Hamas e di Hezbollah non vivesse in terra italica..Siamo davvero all’invasione..

  8. Jean Lafitte ha detto:

    alessandro. neanche davanti alla morte di un bambino sei capace di portare rispetto.

    eraclix. non c’è bisogno di essere di hamas per rispettare il valore della vita umana.

  9. J1nz0 ha detto:

    Ricordo a tutti che Lafitte sostiene la curiosa tesi secondo la quale il libero mercato (?) stia rovinando l’Africa. In aggiunta sostiene che il keynesismo imperante vada a definire una forma di capitalismo (?).

    Lui ha studiato e noi no: prendiamone atto.

  10. Jean Lafitte ha detto:

    come come come. non ho ben capito j1nz0 o come cavolo ti chiami cosa avrei sostenuto e neanche il motivo per cui quello che avrei sostenuto sarebbe “curioso”.

  11. Alessandro Caforio ha detto:

    Cerchiamo di rimanere in tema… se volte azzuffarvi sul libero mercati ci sono decine di articoli

  12. Jean Lafitte ha detto:

    siamo d’accordo. almeno su questo

  13. Gabbiano ha detto:

    e non mi risulta che abbia mai detto di voler “cancellare Israele”.

    ecco: con questo semplice “non mi risulta” butti nel cesso qualsiasi parvenza di OBITTIVITA’.
    lo va dicendo da anni, lo dicono i suoi tirapiedi, come coloro che lo hanno preceduto. le due ultime guerre verso israele le hanno istigate loro…
    ma c’è chi NON vuole vedere: per questi NON c’è CURA.

  14. Jean Lafitte ha detto:

    >ecco: con questo semplice “non mi risulta” butti nel cesso qualsiasi parvenza di OBITTIVITA’.

    non so se a sua moglie l’ha mai detto, di certo non l’ha mai detto pubblicamente checchè ne dica certa propaganda della disinformazione occidentale.

  15. Davide ha detto:

    Resto sbalordito, ad occhi aperti e senza fiato. Una pensiero politico differente è normale in ogni persona di un paese civile e democratico, detto da uno che non ha “nessuna” opzione di voto in questa sinistra e scarse in questo PDL, ma che i “progressisti” supportassero un pazzo assassino di omosessuali mi lascia senza fiato.

    Chi sarebbe come Hitler? Israele?

    L’antagonismo del socialismo estremo unito ai fondamentalismi religiosi costituiscono e costituiranno il più grande problema da affrontare ora e in futuro

  16. Davide ha detto:

    A quanto pare i Marxisti Leninisti hanno trovato in Ahmadinejad il punto in comune con la destra religiosa cattolica più schifosa.

  17. Jean Lafitte ha detto:

    quello che lascia sconcertati, caro Davide, è un certo modo di pensare secondo cui quell che accade in alcuni paesi come l’Iran sia tutto diretta conseguenza degli “ordini” dell’attuale capo di stato e di governo. Montesquieu, questo sconosciuto.

  18. Jean Lafitte ha detto:

    non si tratta di trovare punti con la destra religiosa o altro. si tratta di dire quello che è stata detta una cosa giusta quando si dice una cosa giusta e viceversa che è sbagliata quando viene detta una cosa sbagliata. e, nel caso di Ahmadinejad di capire anche bene cosa ha detto visto che spesso vengono lui attribuite frasi che non ha mai detto.

  19. Alessandro Caforio ha detto:

    per fortuna ci sei tu che parli persiano fluente e ci sveli le vere intenzioni di Ahmadinejad… A me cmq il dubbio rimane e, nella tua cultura, il dubbio è l’anticamera delle verità. Eviterei di discutere con il “nostro amico” armato atomicamente…

  20. erasmus ha detto:

    Sei francese, come direbbe il tuo nome? Vedi, i farancesi sono parenti
    stretti dei nostri leghisti e come loro sanno fare solo casino, non perdono mai l’occasione di fare danno. Si son cacciati in quei membri
    coi quali sragionano la fissazione di voler comandare l’Europa e così
    aggrediscono tutti e da tutti le prendono. Da ultimo, si son coccolato
    il pazzo Koimeni, lo han protetto e poi riportato in Iran a suscitare
    quel pandemonio che ben sappiamo. Che siano antisemiti, lo han dimo strato sin dall’affare Dreyfus e da tutti gli ebrei che consegnavano
    alle SS.

  21. Jean Lafitte ha detto:

    non io ma degli studiosi di persiani.

    http://www.disinformazione.it/creare_mostri.htm

    “Sei francese, come direbbe il tuo nome?”

    manco google o wikipedia sapete usare!

  22. erasmus ha detto:

    In compenso sappiamo usare il cervello, a differenza cdi altri.

  23. Jean Lafitte ha detto:

    Guarda che quello non è il cervello!

  24. Fabrizio ha detto:

    I ragionamenti di J.L. ricordano quelli di alcuni militanti di estrema destra, i quali dubitano che l’Olocausto sia mai avvenuto in quanto i dati sul numero di ebrei sterminati non sono certi. Stammi bene Lafitte.

  25. Jean Lafitte ha detto:

    “i quali dubitano che l’Olocausto sia mai avvenuto in quanto i dati sul numero di ebrei sterminati non sono certi. ”

    non vedo il nesso. puoi spiegarti un po’ meglio?
    o era giusto per dare del nazista a qualcuno?

  26. Fabrizio ha detto:

    Sforzati. Io con te l’ho fatto.

  27. andrea ha detto:

    sottoscrivo le parole di JL.. purtroppo c’è molt ignoranza, ma capita quando l’informazone è in mano a un gruppo di persone(i sionisti). ora datemi magari dell’antisemita.. senza sapere che tutti siamo semiti.. semmai antisionista, ovvero contrario alla formazione di uno stato che sia basato sull’apartheid e sulla discriminazione in base alla religione.. non c’è nulla di sbagliato ad esserlo..

  28. Alessandro Caforio ha detto:

    … senza dimenticare il ruolo fondamentale e deformante delle “plutocrazie massoniche” ( ironico ). apprezzo invece l’apertura mentale: i sionisti sono persone, un passo avanti fondamentale che vi eleva rispetto ai vostri amici nazi-negazionisti ( ironico )

  29. andrea ha detto:

    lasciando da parte la massoneria che complica terribilmente la questione.. dai un’occhiata qua http://marcomessina.wordpress.com/2009/03/06/e-ora-di-dire-la-verita-su-israele/ . non entro nel merito del revisionismo sull’olocausto: è una questione che devono vedere gli storici, senza pregiudizi, e io non lo sono, semplicemente dico la mia in base alle mie conoscenze

Trackbacks/Pingbacks