Categorized | Comunicati

Referendum: non concedere tutto a Lega, più ragionevole rinvio al 2010

Dichiarazione di Benedetto della Vedova, deputato del Pdl

“La scelta di non abbinare il referendum alle elezioni europee premia l’ostinazione della Lega e non le ragioni che il Presidente del Consiglio aveva opposto alle resistenze del Carroccio e che ieri ha, con grande franchezza, ribadito. Si tratta di ragioni sia di metodo, in favore dell’abbinamento, sia di merito, in direzione di una riforma che consenta il pieno consolidamento, anche in Italia, di un sistema elettorale bipolare e in prospettiva bipartitico.

A questo punto, penso che il Pdl, dopo avere concesso alla Lega il non abbinamento, non debba concederle anche una convocazione del referendum nel primo giorno di estate, che con ogni probabilità pregiudicherebbe l’esito della consultazione.

Visto che anche per votare il 21 giugno occorre fare una legge, che stabilisca in via eccezionale il rinvio della consultazione, a questo punto è molto meglio stabilire un rinvio al 2010, che dia il tempo alle camere di saggiare l’effettiva disponibilità, da molti dichiarata, per una riforma del sistema elettorale che non guardi al passato ma al futuro, e che dia modo ai cittadini di avere nella prossima primavera una campagna elettorale piena e partecipata, non “esiliata” nel primo giorno d’estate.

Spero che le aperture fatte ieri in questo senso e ribadite stamattina dal Ministro Bondi siano, a questo punto, colte e fatte proprie dal Comitato Promotore del referendum.”


Comments are closed.