Categorized | Biopolitica, Partiti e Stato

“Con Fini batteremo il Pdl ratzingeriano”

Intervista di Marco Palombi a Benedetto Della Vedova, su Liberal del 10 aprile 2009

http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=rassegna&currentArticle=LCOV1


6 Responses to ““Con Fini batteremo il Pdl ratzingeriano””

  1. giovanna ha detto:

    Pdl/ Giovanardi a Della Vedova: Non è succursale partito radicale
    “Malmostoso anticlericalismo verso Pontefice”

    Roma, 10 apr. (Apcom) – “Qualcuno deve avere sbagliato indirizzo
    nell’aderire al PDL, scambiandolo per una succursale del Partito
    Radicale”. Carlo Giovanardi, membro dell’ufficio di Presidenza
    del Pdl, replica così a Benedetto Della Vedova, che si dice
    sicuro di battere “il Pdl ratzingeriano”.

    “Il programma di questa maggioranza e gli atti di questo Governo,
    a cominciare dagli impegni assunti dal Presidente del Consiglio –
    afferma Giovanardi – dimostrano quanto l’On. Della Vedova sia
    fuori strada e, soprattutto, quanto penoso ed imbarazzante sia il
    suo sfoggio di vetero e malmostoso anticlericalismo nei confronti
    di un Pontefice che merita rispetto e stima”.

    Red/Rea

    10-APR-09 18:21 NNNN

  2. giovanna ha detto:

    PDL: GASPARRI A DELLA VEDOVA, NON E’ PARTITO RELATIVISTA

    (ANSA) – ROMA,10 APR – ”Sorprendono i toni delle parole
    dell’onorevole Della Vedova e la sua interpretazione laicista e
    anticattolica di talune prese di posizione. Con tutto il
    rispetto per le sue opinioni il Popolo della Liberta’ non e’
    nato come partito relativista e agnostico, ma come partito che
    nella sua responsabilita’ laica di costruttore di politica, e’
    ben consapevole dei valori culturali, cattolici e identitari che
    sono alla base dell’identita’ italiana”. Il capogruppo del Pdl
    al Senato Maurizio Gasparri bacchetta il deputato del Pdl il
    radicale Benedetto Della Vedova e sostiene che ”il Pdl, con
    buona pace per le isolate voci ateo-laiciste, ha idee e
    programmi chiari”.
    ”Vita, famiglia, nazione e identita’ – ricorda Gasparri – sono
    nostri principi cardine. Il congresso e’ stato chiaro,
    Berlusconi chiarissimo. Offendere poi il Papa e’ un retaggio
    abbandonato anche dalla sinistra piu’ estrema”.
    Motivo della polemica una intervista di Della Vedova al
    quotidiano Liberal da titolo: ”Con Fini batteremo il Pdl
    ratzingeriano” dove rilancia la sua idea di Pdl come ”partito
    aperto e inclusivo, opposta a quella di chi vorrebbe costruire
    un partito mono-etico”. (ANSA).

    SES
    10-APR-09 16:52 NNNN

  3. giovanna ha detto:

    PDL: VOLONTE'(UDC), DELLA VEDOVA E BONINO? NATURA ANARCHICA

    (ANSA) – ROMA, 10 APR – ”Siamo alle solite,si avvicinano le
    feste cristiane e ai radicali ”trema la coda”.Emma Bonino
    sbaglia sull’8 per mille della Chiesa Cattolica che ovviamente
    sta facendo per famiglie,disoccupati e terremotati almeno quanto
    l’esecutivo. Piuttosto sarebbe apprezzabile la rinuncia ai
    privilegi pubblici e attualmente ingiustificabili di Radio
    Radicale”.Lo dice Luca Volonte’ dell’Udc. ”Uguale tremolio
    colpisce Della Vedova,il noto radicale capo corrente ‘finiano’.
    Le esternazioni di oggi e i battibecchi nel Pdl sulla idenita’
    poliedrica, dimostano ancora una volta la natura anarchica del
    contenitore di Berlusconi. Ben diverso- conclude Volonte’- dai
    valori non negoziabili del Ppe”. (ANSA).

    COM-TG
    10-APR-09 18:06 NNNN

  4. elenasofia ha detto:

    I cattolici si sono passati la parola d’ordine di usare il termine dispregiativo “laicista” al posto di “laico”. Bisogna rifiutare questa definizione.

  5. Rosolino Mirabella ha detto:

    Purtroppo c’è prendere atto che la parte cleriale del pdl è in posti di potere e ha in mano il monopolio dell’ informazione.Si pensi a Gasparri e la Saltamartini, neo resporsabile pdl per le pari opportunità(lei che disse che parlare di omosessualità è di sinistra).Il popolo della libertà è nato con lo scopo di dare voce al popolo (che per definizione contiene varie sensibilità e solo una politica liberale e laica mette ciascuno di noi in grado di vivere secondo le proprie convinzioni senza nulla togliere agli altri)contro i PARRUCCONI della politica.Ragazzi, solo se saremo uniti e partecipativi riusciremo a farci sentire dall’ italia intera.

  6. MicheleElle ha detto:

    Bisogna rifiutare la definizione di laicista?..ok.
    e perchè allora quella di ‘clericale’ deve essere accettata da chi col ‘clero’ non ha nulla a che fare?

Trackbacks/Pingbacks