Categorized | Biopolitica, Comunicati

Eluana: su Bondi, Su Eluana non nasce, ma va in crisi in progetto del Pdl

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato PDL

Sandro Bondi sa quanto io abbia apprezzato e apprezzi la sua sincerità politica e il suo sforzo di dotare di solide radici culturali e popolari il progetto politico del Pdl. Proprio in nome di questa stima, devo dichiararmi in grave e profondo dissenso con quanto egli ha sostenuto nell’intervista al Quotidiano Nazionale.
Il Pdl non può nascere come “partito dei valori”, né trovare il proprio punto di unità ideale e morale nella posizione assunta dal Governo e dalla maggioranza sul caso Englaro. Un partito che abbia l’ambizione maggioritaria di rappresentare l’intera società italiana e di offrire ad essa soluzioni di governo (anche sui temi bio-politici) non può ideologicamente espellere quanti (e sono, almeno, una buona metà degli italiani, tra cui milioni di elettori del Pdl) oggi difendono le ragioni di Beppino Englaro e non quelle dell’intervento del Governo. Sul caso Englaro, quindi, non nasce né si consolida, ma rischia di andare in crisi il progetto di un “partito aperto”, in cui possono riconoscersi milioni di cittadini con diverse e anche opposte convinzioni morali, uniti – innanzitutto – dalla capacità di rispettarsi gli uni con gli altri.


Comments are closed.