Categorized | Biopolitica, Comunicati

Eluana: Della Vedova, Da Governo decisione improvvida

Continuerò la mia battaglia in Parlamento contro i rischi di Stato etico

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato PDL

Il mio primo pensiero va al padre di Eluana, Beppino Englaro e alla sua limpida battaglia di legalità per dare corso alla luce del sole alla volontà della figlia, contro cui è in corso un insensato accanimento politico.
Ritengo che la decisione del Consiglio dei Ministri sul caso di Eluana Englaro sia, quantomeno, improvvida,  oltreché meramente dimostrativa viste le scarse possibilità che il decreto venga firmato dal Presidente Napolitano.
Mi lascia interdetto l’idea di sequestrare per decreto il corpo di Eluana e di sovvertire l’esito di una lunga vicenda giudiziaria definitivamente conclusasi con l’autorizzazione alla sospensione delle cure.
Con questa decisione il PDL disattende l’aspettativa della maggioranza degli italiani e della maggioranza dei suoi elettori.
Non ho mai pensato, non penso e non penserò mai che un grande partito del 40% possa essere un “partito contro la Chiesa”. Ma sono convinto che non potrà mai essere, in Europa come in Italia, “il partito della Chiesa”.
Continuerò la mia battaglia in Parlamento per dare voce ai cattolici ed ai laici del PDL che non vogliono uno stato etico e rivendicano il principio della libertà di cura contro la pretesa dello Stato di sequestrare la volontà dei cittadini.


Comments are closed.