Cambiate il doppiaggio in The Millionaire

http://extracine.com/wp-content/uploads/2008/08/slumdog_millionaire.jpgDa Corriere.it del 4 febbraio 2009

MILANO — «L’errore di doppiaggio del film The Millionaire sarà anche dovuto a semplice errore umano, quello che sconcerta, però, è che anche una casa di distribuzione seria e professionale come la Lucky Red non si sia minimamente sentita in dovere di diffondere un comunicato ufficiale per chiarire che nel film gli assassini non sono i musulmani, ma gli integralisti indù»: è la dichiarazione con la quale Ahmad Gianpiero Vincenzo, presidente degli Intellettuali Musulmani e consulente per la immigrazione della Commissione Affari Costituzionali del Senato, ieri ha protestato contro il film dell’ex golden boy del cinema inglese Danny Boyle (nel suo palmares, tra gli altri, il supercult Trainspotting, opera d’esordio che lo lanciò nel firmamento del cinema mondiale).

Il riferimento è alla scena in cui la madre dei protagonisti viene uccisa a bastonate da un gruppo di assalitori, e una voce fuori campo grida «Sono musulmani, scappiamo!», mentre la versione originale inglese è completamente diversa: «They are muslims, get them» («Sono musulmani, prendeteli!»). «Crediamo — rileva Vincenzo — che in altre condizioni si sarebbe arrivati immediatamente a un chiarimento chiaro e ufficiale, nonché a una lettera di scuse nei confronti della comunità islamica. Invece in questo caso la Lucky Red, come mi hanno confermato i responsabili dell’ufficio stampa si è solo limitata a rispondere alle telefonate di protesta e a correggere le copie in digitale del film. Quello che ci preoccupa — conclude — sono le conseguenze sociali di tale atteggiamento razzista e islamofobo, che colpisce ormai tutti gli immigrati, anche perché lo straniero viene considerato necessariamente come un musulmano» e offenderne la sensibilità sembra considerato «quasi una cosa normale».

R. S.


Comments are closed.