Eluana: Sentenza Cassazione assunta su base leggi e Costituzione

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato del Pdl

La sentenza della Cassazione sul caso di Eluana Englaro è stata adottata in base alla Costituzione e alle leggi vigenti, a cui non possono essere contrapposte ricognizioni di altre “fonti giuridiche” quali un parere di un organo consultivo del Governo come il Comitato Nazionale di Bioetica (parere peraltro assunto a maggioranza) e una convenzione Onu non ratificata, che non ha alcuna relazione con il caso di Eluana, e che comunque, per quanto attiene ai trattamenti sanitari, vincola i medici al rispetto della volontà dei pazienti disabili.
Peraltro, la Suprema Corte non ha disposto l’esecuzione di una paziente, ma ha riconosciuto anche nel suo caso il diritto a sospendere un trattamento sanitario: un diritto – si badi bene –  che non è nuovo né eversivo del nostro ordinamento giuridico e che i malati in “stato di capacità” esercitano ogni giorno negli ospedali italiani.


Comments are closed.