Immigrazione: Della Vedova, sbagliata la tassa su permesso di soggiorno

“Maroni vuole una tassa sulle badanti?”

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato PDL

"Immagino che i presentatori dell’emendamento abbiano valutato la costituzionalità del balzello, ma introdurre una tassa di scopo – definita proprio “tassa” nell’emendamento leghista approvato al Senato – a copertura dei costi delle politiche per l’immigrazione, gravante sui soli lavoratori stranieri, appare quantomeno singolare.

Le pratiche burocratiche debbono avere un costo congruo, da adeguare se necessario. Ma l’idea di una specifica “tassa” per il permesso di soggiorno assume inevitabilmente il significato di una “imposta sulla legalità”: un balzello aggiuntivo sul reddito dei soli lavoratori stranieri regolari. Per tacere del fatto che, per una quota significativa di casi, si tratterebbe di una “tassa sulle badanti”. Gli immigrati devono pagare il “costo dello Stato” come contribuenti, non come immigrati, e non possono essere considerati contribuenti “meno uguali” degli altri.

Spero che le perplessità sollevate dal presidente del Consiglio portino il Ministro degli Interni a riconsiderare una posizione che non rende alcun servizio né alle politiche sull’immigrazione né a quelle di bilancio e che rischia semplicemente di apparire punitiva nei confronti dei lavoratori immigrati."


Comments are closed.