Diritti umani: Della Vedova, La tentazione suicida dell’Occidente

Lettera al Direttore da Il Foglio del 12 dicembre 2008

Non sappiamo se il ministro degli Esteri francese, Bernard Kouchner, Kourchner si sia convertito ad un “realismo” cinico che non gli è mai appartenuto o se al contrario abbia scelto la via del paradosso per evidenziare, in una intervista a Le Parisien, la perenne tensione che intercorre tra l’obiettivo della difesa dei diritti umani e la pratica concreta. La vera minaccia all’ordine internazionale e alla libertà dell’Occidente è costituita da quella forma di relativismo politico, che considera i diritti umani non il fondamento indispensabile di un ordine mondiale stabile e pacifico, ma una sorta di costoso appannaggio storico delle società europee e occidentali. L’idea che la Russia, la Cina o il mondo islamico possano essere meno pericolosi ed ostili, se l’Occidente si rassegna a che essi siano “meno democratici” non mi sembra moralmente sbagliata, ma politicamente suicida.
Bendetto Della Vedova, deputato del Pdl


Comments are closed.