Tibet: Della Vedova, Italia sia al fianco di Sarkozy

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato PDL

Il Presidente francese Sarkozy ha dato una grande prova di leadership incontrando il Dalai Lama nonostante le minacce preventive del Governo cinese. Che lo abbia fatto nella veste di Presidente di turno dell’Unione Europea rappresenta un’occasione importante per far valere nei confronti di Pechino l’impegno comune di tutti i governi in favore dei diritti umani e dell’apertura politica del regime cinese.
La protesta ufficiale di Pechino deve avere una risposta ferma da parte di tutti i governi europei: laddove il governo cinese sottolinea l’importanza delle relazioni bilaterali “sino-francesi”, va chiarito che non solo Sarkozy, ma l’Unione Europea nel suo complesso non intende chiudere gli occhi di fronte alla questione tibetana.
Il Governo italiano, ne sono sicuro, avrà modo di far sentire la propria vicinanza al presidente Sarkozy secondo lo schema “più relazioni economiche e più diritti umani”, che dovrebbe caratterizzare le relazioni tra Pechinoe Bruxelles.
Da questo punto di vista considero assai positivo l’impegno del capogruppo PDL al Senato Maurizio Gasparri affinchè della questione venga investito anche il Parlamento.

Roma, 7 dicembre 2008


Comments are closed.