Libro erotico in regalo ai bambini

Da Corriere.it – Segnalato da Marianna Mascioletti

BURTON END (GRAN BRETAGNA) – Doveva essere una tranquilla gita scolastica per alunni tra gli otto e i nove anni, in un supermercato della catena Sainsbury’s, per vedere il «dietro le quinte» della grande distribuzione. Al termine della visita, studenti e maestre delle elementari di Burton End, paesino della campagna inglese, hanno ricevuto in regalo un libretto dalla copertina apparente innocua: «Cambia il mondo con cinque sterline», recita il titolo; a prima vista, un manuale economico (cinque sterline appunto, otto euro circa), adatto ai bambini e ricco di consigli per diminuire l’inquinamento e ridurre gli sprechi.

UN MINI KAMASUTRA – È bastato sfogliarlo, però, per capire che si trattava di una lettura
decisamente inadatta a studenti delle elementari. Un capitolo è dedicato a posizioni erotiche che si possono assumere nella vasca da bagno. Vi compare una dozzina di illustrazioni esplicite. L’invito ecologista è a «risparmiare acqua facendo il bagno con un amico/a, divertendosi fino a che la pelle si raggrinzisce».

ALTRI CONSIGLI – I suggerimenti erotici fanno parte del capitolo meno adatto ai bambini, ma anche alcuni degli altri consigli sono «solo per adulti». Per esempio «radetevi le parti intime», «parlate agli estranei» e «date il vostro numero di telefono a cinque persone che incontrate per strada».

RABBIA E IMBARAZZO – Ad accorgersi della gaffe sono stati alcuni genitori, insospettiti dalle risatine dei figli mentre sfogliavano l’opuscolo. «Ero furioso – ha dichiarato un genitore al Daily Mail -. È da irresponsabili dare cose simili ai bambini. Quando l’hanno saputo le maestre erano inorridite. Fortunatamente mia figlia non ha capito bene il significato delle immagini erotiche. Il peggio per lei è l’invito a parlare con gli sconosciuti, quando a scuola le insegnano giustamente l’opposto!». Grande imbarazzo per la Sainsbury’s: «È stato un malinteso, la copertina sembrava quella di un libro per bambini. Ce ne scusiamo, non succederà più». Oltre alle scuse, sono in arrivo buoni acquisto per le famiglie coinvolte nell’incidente. Si spera non valgano per il reparto libri…

Simone Bertelegni


Comments are closed.