Eluana: Della Vedova, Parlamento non cerchi rivincita, si faccia legge che rispetti libertà di cura

Il Pdl torni al progetto di legge che, nel 2005, venne approvato in Senato, con parere favorevole del governo Berlusconi

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato del PDL:

"La Cassazione ha oggi chiuso la controversa vicenda giudiziaria legata al caso di Eluana Englaro, confermando i precedenti pronunciamenti della Corte di Appello di Milano e della stessa Suprema Corte. Voglio sperare che adesso in Parlamento qualcuno non cerchi una insensata e irresponsabile “rivincita”. Ora occorre una legge per rendere chiari i termini in cui sia esercitabile il diritto alla libertà di cura da parte di tutti i pazienti (anche di quelli che versano in stato di incoscienza), tenendo conto delle nuove condizioni imposte dai progressi della scienza bio-medica. Ciò che non occorre, a meno di non volere precipitare il paese nell’arbitrio e nella barbarie giuridica, è invece una legge che imponga una sorta di “schiavitù terapeutica” ai malati terminali e irreversibili.

Spero che il Pdl non si faccia trascinare in una guerra ideologica, ma torni all’equilibrata proposta di legge che, nel 2005, venne approvata dalla commissione sanità del Senato, con parere favorevole del Governo Berlusconi, e che con altri colleghi ho negli scorsi giorni depositato alla Camera dei Deputati."


Comments are closed.