Eluana: Della Vedova, Cessare assedio politico alla famiglia, rispettare le scelte individuali

http://www.tgcom.mediaset.it/bin/20.$plit/C_0_articolo_253573_listatakes_itemTake_0_immaginetake.jpgDichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl e presidente dei Riformatori Liberali:

Spero che il governo non accolga e non raccolga gli inviti a “riformare”, con un provvedimento di urgenza, la sentenza della Corte di Appello di Milano sulla vicenda di Eluana Englaro. E soprattutto spero che il Parlamento non colga l’occasione per restringere ulteriormente i margini che la Costituzione riconosce alla libera scelta dei pazienti, in ordine alle cure cui essi sono o possono essere sottoposti.
Nell’immediato però, la cosa più urgente mi sembra essere quella di dismettere l’assedio politico nei confronti della famiglia Englaro e il giudizio moralistico sulle sue decisioni.  Troverei indebita qualunque ingerenza nei confronti di scelte che, su casi analoghi,  risultassero diverse o opposte a quelle che il papà e la mamma di Eluana hanno deciso, con sofferenza, di assumere. Trovo altrettanto indebito e violento sostenere che, in questo caso, ci si trova di fronte ad una forma surrettizia di esecuzione capitale.  In circostanze di questo tipo, accettare le scelte individuali (del paziente o dei suoi familiari)  mi sembra un esercizio di doveroso rispetto, a cui tutti, e in primo luogo i politici, dovrebbero essere tenuti.

Roma,  12 luglio 2008


Comments are closed.