24enne vende anima su web

http://www.smokeandthink.com/blog/wp-galleries/tarocchi/diavolo.jpgDa TGcom del 3 luglio 2008

Un giovane neozelandese ha messo la sua anima all’asta su internet. L’asta è stata vinta da "Hell Pizza" (pizza inferno), una catena nota per le sue pubblicità provocatorie, che ha offerto 3800 dollari Usa. L’acquirente, che non potrà esercitare alcun controllo sulla persona fisica, riceverà un certificato in cornice di proprietà di anima. L’offerta del 24enne aveva ricevuto più di 100 espressioni di interesse e 32 mila visite.

Walter Scott ha offerto in vendita sul sito di aste neozelandese "TradeMe" la sua anima, descritta come in condizioni piuttosto buone, eccetto un periodo travagliato sei anni fa, "quando è stata raggiunta l’età legale per bere alcool". Scott aveva in precedenza ottenuto consulenza legale, secondo cui l’acquirente non avrà diritto a null’altro che la sua anima. Il direttore del sito, Michael O’Donnell, ha ammesso di aver ricevuto un gran numero di proteste da chi riteneva offensiva la transazione, ma ha assicurato che l’asta è stata conforme alle regole del sito, perché passerà di mano un oggetto fisico, appunto il titolo di proprietà.

Nel 2001, uno studente universitario americano aveva tentato invano di venere l’anima all’asta in internet, e le offerte erano arrivate a 400 dollari, ma l’offerta è stata rimossa dal sito perché non vi era nulla di tangibile da trasferire. Il mese scorso un australiano ha venduto la sua intera vita, compresa la casa e il suo posto di lavoro , dopo la rottura di un matrimonio durato 5 anni, per l’equivalente di circa 240mila euro.


Comments are closed.