Fisco: Della Vedova a Confedilizia, con mia proposta si amplia consenso a cedolare secca su affitti

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato del Pdl:

 

"Come l’abitualmente attento Sforza Fogliani sa, la "proposta" Della Vedova-Lupi consiste nell’introduzione universale e generalizzata di una cedolare secca al 20 per cento per tutti i nuovi contratti d’affitto. Per le locazioni già in essere, la proposta prevede una opzione: il proprietario può continuare ad essere tassato in base all’aliquota marginale Irpef o, alternativamente, può aderire al regime sostitutivo.
In questo secondo caso, dovrà riconoscere all’inquilino una riduzione del canone almeno pari al 5 per cento. In assenza di questo sconto, la cedolare secca si tramuterebbe in un mero trasferimento fiscale in favore dei proprietari, i quali hanno fissato il canone di locazione sulla base di una tassazione più onerosa.

 

A differenza di quanto il presidente di Confedilizia teme, questa correzione avrebbe come effetto quello di rendere più agevole il cammino politico-parlamentare della proposta, evitando che qualcuno possa strumentalmente bollare la cedolare come un "regalo" ai proprietari.
Ci auguriamo che tutti coloro che hanno a cuore l’obiettivo di una tassazione del settore delle locazioni meno onerosa e più efficiente – e Sforza Fogliani è tra questi – non si oppongano pregiudizialmente ad una proposta che avvicinirebbe il raggiungimento di questo obiettivo."


Comments are closed.