In Danimarca la prima maratona di masturbazione in Europa

Da Il Messaggero del 1 giugno 2008 – Segnalato da Piero Scaldaferri

ROMA (1 giugno) – Potevano presentarsi nudi o con abbigliamenti sexy, il volto coperto da una mascherina, poi giornali porno e giocattoli erotici a volontà, per la maratona della masturbazione. Più di dieci ore dedicate al sesso in una a cittadina vicino a Copenhagen, Ishoej. Uomini e donne dai 18 anni in su hanno gareggiato, dalle 11 del mattino sino alle 10 di sera nella struttura per spettacoli Swingland. Alla fine non è manacata la premiazione per la migliore prestazione di autoerotismo. L’iniziativa, organizzata dalla sessuologa locale Pia Struck, è ispirata da una kermesse analoga negli Stati Uniti, “Masturbate-a-Thon”, che si tiene tutti gli anni dal 1998.

I partecipanti non potevano toccarsi fra di loro, ma potevano «ispirarsi» guardando quello che facevano gli altri. Erano rigorosamente proibiti alcool, fumo e droghe, ma venivano distribuiti gratuitamente te, caffè e bevande. Alla manifestazione in Danimarca hanno partecipato fra gli altri gli attivisti di “Fuck for Forest”, volontari che vendono i video con i loro rapporti sessuali per finanziare la salvaguardia delle foreste.


Comments are closed.