Ambiente: Della Vedova, Earth Day, Smontare i teoremi ideologici della sinistra

Basta ai “No” contro l’innovazione scientifica, il progresso tecnologico e la modernizzazione produttiva

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato del Pdl:

Domani, in tutto in mondo, la celebrazione dell’Earth Day (Il giorno della Terra) dimostrerà che quella del “futuro del pianeta” è una delle questioni globali con cui la politica deve fare urgentemente i conti, sotto la pressione di un’opinione pubblica sempre più attenta, informata e esigente.
Fino ad oggi, in particolare in Italia, le logiche e giuste preoccupazioni della maggioranza dei cittadini sono state “monopolizzate” da minoranze rumorose e aggressive che, in base ad analisi sbagliate, propugnano soluzioni irrealistiche o controproducenti e trasformano la questione ambientale nell’ultima trincea della guerra anti-industriale, anti-tecnologica e anti-mercato.
Le elezioni hanno portato alla bruciante sconfitta dell’ambientalismo del “No”. La conquista di una piena cittadinanza dell’ambientalismo nelle fila dello schieramento liberale e moderato, dunque, impongono alla nuova maggioranza e al nuovo esecutivo la responsabilità di realizzare, in chiave locale e in proiezione globale, una politica sull’ambiente alternativa a quella della sinistra. Si tratta di una sfida culturalmente decisiva al “teoremi ideologici” della sinistra, a partire da quello che vorrebbe dimostrare, contro ogni evidenza e contro lo stesso buon senso, che “difendere la Terra” significa combattere l’innovazione scientifica, il progresso tecnologico e la modernizzazione produttiva: è vero esattamente il contrario.

Roma, 21 aprile 2008


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.