Elezioni: Della Vedova a Bonino, Ad oggi i fatti danno ragione a me

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato di Forza Italia e presidente dei Riformatori Liberali

Emma Bonino si dice, “sulla base dei fatti”, in disaccordo con la scelta (compiuta nel settembre del 2005) di schierarmi con il centrodestra. I fatti darebbero ragione a chi, due anni fa, scelse di collocare i radicali nella coalizione prodiana e, oggi, direttamente nel PD.
Non sono d’accordo. Confrontiamo i “fatti” di Berlusconi e quelli del governo guidato dal PD: Berlusconi ha ridotto le tasse (anche se meno di quanto poteva e doveva), il Governo del PD le ha aumentate. Il Governo Berlusconi ha elevato l’età minima per il pensionamento, il Governo del PD, unico al mondo, l’ha abbassata. Il Governo Berlusconi ha varato la legge Biagi, il Governo del PD ha cercato – fortunatamente riuscendoci in misura marginalissima – di indebolirne l’impianto. Il centrodestra ha varato una buona riforma costituzionale, il PD ne ha voluto la bocciatura. Il centrodestra ha riformato la Giustizia nella direzione opportuna (separazione delle funzioni), il centrosinistra ha ristabilito lo status quo ante. Il centrodestra ha retto con rigore e lealtà atlantica la più difficile stagione di politica internazionale del dopoguerra, il PD ha pasticciato con Hezbollah e Hamas. Potrei continuare, ma i fatti, ad oggi, sono questi.
Per il futuro, da una parte c’è l’impegno del PDL a riprendere con maggior vigore – mi auguro – il percorso interrotto, dall’altra le promesse di Veltroni. Promesse facili per chi sa di perdere le elezioni e poco credibili visto il ruolino di marcia di questi due anni della maggioranza targata PD.

Roma, 4 aprile 2008


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.