M.O: Della Vedova, Intollerabile l’equidistanza di D’Alema tra Hamas e Israele

Si preserva la piattaforma di Annapolis isolando Hamas, non attaccando Israele

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

Nel nostro paese, il Medio Oriente conquista le prime pagine e l’attenzione della politica solo quando c’è da mettere sotto accusa Israele, la sua politica di difesa e le sue reazioni agli attacchi terroristici.
A quanto pare, gli attacchi a Israele, e la stessa trasformazione di Gaza in una piattaforma terrorista che si fa scudo con la popolazione civile, appartengono alla “normalità”. Ad essere anormale e spoporzionata è solo la pretesa di Israele di reagire e di difendersi. Questo trapela in modo evidente dalla gran parte dei commenti e delle denunce sulla drammatica situazione a Gaza. La cosa però più intollerabile, al solito, è la posizione del Governo e del Ministro degli esteri, che rimane fedele alla sua nota “equidistanza” e si limita a definire “insensato”, anziché, più propriamente, terrorista, il lancio di missili Kassam sulle citta’ isreaeliane.
Se non si è chiari sulle cause dell’ennesima emergenza, tutte da addebitare alla campagna di Hamas per la distruzione dello stato ebraico, il nostro paese non potrà operare per la pacificazione, ma continuerà a fare ipocritamente da sponda ai nemici di Israele. Non si preserva la piattaforma di Annapolis “bacchettando” Isralele, ma isolando e sconfiggendo il vero nemico della pace, cioè Hamas.

Roma, 2 marzo 2008


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.