In Australia Internet super-veloce (e per tutti)

Da Corriere.it del 2 marzo 2008

SYDNEY – La rete sarà cento volte più veloce di quella attuale. Il governo laburista del premier Kevin Rudd vuole che nelle case di tutti gli australiani, come annunciato durante la sua campagna elettorale dello scorso anno, ci sia un accesso a Internet super-veloce. Stephen Conroy, ministro per le comunicazioni, parla di una rete cento volte superiore a quelle attualmente sperimentate dai consumatori, ovvero a una velocità di 25 megabit per secondo. Come scrive il quotidiano The Sunday Age, il governo Rudd intende cablare l’intero stato dell’Oceania garantendo un collegamento a banda larga per il 98 percento della popolazione urbana e rurale.

INVESTIMENTI – L’abizioso piano prevede un investimento di circa 4,7 miliardi di dollari australiani, provenienti da capitali statali e privati. «Sarà una vera e propria rivoluzione nella vita quotidiana degli australiani», ha commentato Conroy. Se davvero ciò avvenisse l’Australia godrebbe di una copertura pressoché totale con largo anticipo su altri paesi industrializzati.

APPLICAZIONI – Sulla linea telefonica di casa gli australiani potrebbero quindi presto sfruttare diverse applicazioni contemporaneamente, come per esempio, la tv via Internet ad alta definizione, videochiamate, telefonate in Voip, programmi, giochi e contenuti video. La velocissima rete sarà supportata dalla nuova tecnologia «Vdsl» (Very High Speed DSL). La nuova rete scelta dal governo Rudd sarà «fibre-to-the node», che utilizza cavi a fibra ottica per una parte della connessione ultimo miglio e il tradizionale doppino per la parte finale che arriva nelle case. I primi lavori per interrare i cavi potrebbero iniziare già entro l’anno per concludersi tra meno di un lustro.


Comments are closed.