Pdl/programma: Della Vedova, con nucleare nuova stagione ambientalismo liberale

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia

La netta presa di posizione di Silvio Berlusconi in favore del ritorno al nucleare rompe gli indugi del PDL di fronte ad una delle sfide cruciali che l’Italia – più di altri paesi occidentali – ha di fronte, quella dell’approvvigionamento energetico. La centralità del ritorno al nucleare è l’elemento che può dare credibilità ad una strategia articolata, che punti all’autosufficienza energetica anche attraverso politiche di risparmio e di valorizzazione di fonti alternative e rinnovabili.
L’ambientalismo politico italiano si è costituito proprio sul no al nucleare, proseguendo nel corso dei lustri su di una linea ideologica di alternativa al sistema occidentale, di diffidenza nei confronti della tecnologia e di contrasto al libero mercato. Di questo processo il coerente atto finale è la confluenza dei Verdi nella sinistra comunista.
Su piano generale, il PDL deve fondare proprio sul ribaltamento dell’approccio all’energia nucleare una politica ambientale liberale e pragmatica, che veda la crescita economica, il mercato e la tecnologia non come i nemici da combattere bensì come i migliori alleati per la tutela della qualità dell’ambiente in cui viviamo. La Giunta Moratti mostra concretamente cosa questo significhi nel governo di una grande città come Milano.
Insomma: “più azzurro, più verde”.


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.