Pensioni: Della Vedova, doveroso informare lavoratori sulla pensione futura

“Giusta la proposta del Sole 24 Ore”

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

“Ritengo assolutamente condivisibile la proposta avanzata da Orazio Carabini sulle pagine del Sole 24 Ore di inviare a tutti i lavoratori le informazioni relative all’andamento della propria contribuzione previdenziale e le stime sull’ammontare dell’assegno che riceveranno una volta a riposo. Sarebbe una scelta di trasparenza e di responsabilità da parte dello Stato, il quale sarebbe tenuto a comunicare, anno dopo anno, le condizioni del “patto” (perchè non possiamo purtroppo parlare di “contratto”) stipulato con i contribuenti e il rispetto – o meno – dello stesso. Una corretta informazione permetterebbe di disinnescare, prima che esploda, una “bolla” cognitiva: la pensione percepita come diritto indipendente dalla storia contributiva del singolo lavoratore. Questo vale soprattutto per i più giovani, per i quali è importante capire il rapporto tra le prestazioni pensionistiche e i contributi (e le tasse) che versano. Ai cittadini va evidenziato, dati alla mano, che la previdenza pubblica sarà insufficiente a garantire il loro reddito e che è la riforma del sistema verso un modello a capitalizzazione è una prospettiva inevitabile e molto più rassicurante degli scenari attuali.”.


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.