Pd/Veronesi: Della Vedova, candidature eccellenti non rendono Veltroni più credibile

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

“Il prof. Veronesi è un insigne scienziato con molti meriti per quanto riguarda la cura dei tumori e stimato da molti italiani, indipendentemente dall’appartenenza politica. Ma non sarà con le candidature eccellenti che Veltroni potrà conquistarsi ciò che gli elettori non possono riconoscergli: la credibilità del suo progetto politico. L’economia italiana è al palo ed è la peggiore dell’Unione Europea, grazie al PD di Prodi e Veltroni che nei due anni di Governo ha prodotto la più alta pressione burocratica e fiscale mai raggiunta nel paese, senza nemmeno conseguire l’obiettivo di un risanamento strutturale dei conti pubblici. Quanto ai temi eticamente sensibili, penso che il centrodestra debba fare tesoro di quella “libertà di coscienza” invocata da Berlusconi e non pretendere di presentarsi come uno schieramento monoliticamente conservatore: i nostri elettori, infatti, su questi temi esprimono, in maggiore o minor misura, posizioni diverse ed è bene che nessuno tra loro si senta in qualche modo respinto. Del resto, la campagna elettorale del leader dei Popolari spagnoli Rajoy evidenzia come in tutta Europa i partiti aderenti al PPE propongano su questi argomenti piattaforme tutt’altro che massimaliste.”


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.