L’India sdogana il «cellulare del popolo»

http://hightech.blogosfere.it/images/cellphone2-thumb.jpgDa Corriere.it del 14 febbraio 2008

MILANO – Appena qualche mese fa l’India ha presentato l’automobile più economica al mondo (la Tata Nano. prezzo 2.500 dollari). Ora è in arrivo quello che è già stato soprannominato il «cellulare del popolo». Per il telefonino "low cost", infatti, si sborserà appena 20 dollari (circa 13 euro). La compagnia di Bombay Spice intende sbarcare già dal prossimo mese sul vasto e popoloso continente asiatico ed aggiudicarsi una grossa fetta del mercato mondiale detenuto finora da Nokia, leader indiscusso del settore.

PRIVO DI SCHERMO – «Solo la metà delle persone che abitano in tutto il mondo usa i cellulari al momento. Il problema è il costo del telefono. Questo cellulare è pensato per i restanti 3 miliardi di persone che ancora non ne posseggono uno», ha detto Bhupendra Kumar Modi, presidente della compagnia telefonica indiana in occasione della presentazione durante la grande fiera del settore, "Mobile World Congress", in corso a Barcellona. L’apparecchio non disporrà della moltitudine di funzioni presenti nei cellulari di ultima generazione. Sarà quindi privo dello schermo e di tutte quelle funzioni non indispensabili. «È solo un telefono», ha detto Modi del suo "People’s Phone".

L’OBIETTIVO? VENDERNE ALMENO DIECI MILIONI – In India ad oggi si stima che siano almeno 870 milioni i possessori di almeno un cellulare su una popolazione di 1,1 miliardi di persone. L’ambizioso progetto di Spice prevede di vendere almeno 10 milioni di questi modelli nei prossimi 12 mesi. Il telefonino sarà venduto sui mercati asiatici dall’Iraq all’Indonesia, e verranno introdotti man mano nuovi modelli dal costo contenuto tra i 10 e i 20 dollari.

Elmar Burchia


Comments are closed.