Finanziaria: Bondi e Della Vedova, Anche Corte dei Conti certifica irresponsabilità governo

Dichiarazione di Sandro Bondi e Benedetto Della Vedova

Forza Italia e tutta la opposizione lo hanno detto per tutta la discussione della Finanziaria: al di là di qualche provvedimento minore positivo, la vera cifra della finanziaria (compreso decreto tesoretto e welfare) è quella dello scasso dei conti pubblici.
Le parole odierne del Presidente della Corte dei Conti sull’uso del tesoretto “per coprire la spesa corrente. Invece doveva essere utilizzato per ripianare in arte il debito” e sul fatto che “coprire la spesa con il tesoretto é rischioso perché si tratta di entrate che non é detto si ripetano” sono la certificazione della irresponsabilità del Governo Prodi.
Il 2007 è stato l’anno record per le entrate fiscali, ma il Governo anziché cogliere l’occasione per accelerare la riduzione del deficit come hanno fatto altri paesi europei, ha scelto di trasformare in nuova spesa pubblica tutte le risorse “aggiuntive”. E’ chiaro che se, come purtroppo tutte le stime sembrano indicare, nel 2008 l’economia italiana subirà un brusco rallentamento, occorreranno nuove imposte per coprire le spese.
Eravamo abituati, con l’eccezione dell’ultima finanziaria Berlusconi/Tremonti, alle Finanziarie elettorali piene di misure finalizzate alla facile ricerca del consenso in vista delle elezioni. Prodi, per accontentare la sinistra massimalista, ha fatto una finanziaria elettorale, ma nel senso di voler ad ogni costo evitare la caduta del Governo e nuove elezioni. E’ bene per tutti che sia l’ultima.

Roma, 16 dicembre 2007


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.