Dalai Lama: Della Vedova, Il PD di governo parla ‘cinese’, il PD di lotta parla ‘tibetano’

Comico gioco delle parti nel maggiore partito della sinistra italiana.

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e Deputato di Forza Italia

E’ molto positivo che, da Veltroni al plenipotenziario Bettini, i vertici del PD oggi non abbiano mancato di omaggiare la figura del Dalai Lama e di illustrare l’importanza del suo ruolo di anima “nonviolenta” della causa tibetana.
Anche sul dossier Cina, però, il “nuovo” Partito Democratico sembra comportarsi con la doppiezza del vecchio PCI. Se i vertici del PD avessero chiesto ai vertici del Governo, a partire dal Presidente del Consiglio e dal Ministro degli esteri (anch’essi, non casualmente, del PD) di dare concretezza politica a queste posizioni pro-Dalai Lama, avrebbero aggravato il cronico imbarazzo dell’esecutivo nei confronti di Pechino. E quindi, come è noto, nulla hanno chiesto. Neppure di evitare questo ridicolo “fuggi fuggi” e questa umiliante condiscendenza alle accuse che con cadenza quotidiana Pechino riversa contro il Dalai Dama. Così da giorni assistiamo al comico spettacolo di un PD di lotta che parla “tibetano” e di un PD di Governo che parla “cinese”.
Se invece dal PD fosse arrivata qualche richiesta esplicita al Governo, suonerebbero meno paradossali l’odierno entusiasmo della Melandri per il “femminismo” del Dalai Lama e la promesse di Bettini per la proiezione di documentari sul Tibet nella prossima edizione della Festa del Cinema di Roma.

Roma, 14 dicembre 2007


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.