Dalai Lama: Della Vedova, Bene Bertinotti, il Dalai Lama parlerà alla Camera, anche se non nell’Aula di Montecitorio

Ora tocca al Governo “disobbedire” a Pechino.

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, Presidente dei Riformatori Liberali e deputato di Forza Italia:

Rimango convinto che l’ipotesi di ospitare nell’Aula di Montecitorio l’intervento del Dalai Lama non avrebbe configurato una forzatura, ma una semplice innovazione della prassi parlamentare, consona alla straordinarietà del personaggio e del suo messaggio di pace, nonviolenza e riconciliazione.
Il Presidente della Camera ha però dato riscontro adeguato alla richiesta formulata da 289 deputati. Il Dalai Lama non sarà solamente “ricevuto”, ma formalmente invitato dal Presidente della Camera ad intervenire a Montecitorio, nella Sala della Lupa, dinanzi ai parlamentari che vorranno ascoltarlo. La sua presenza alla Camera avrà quindi, come richiesto, un rilievo istituzionale e una solennità politica senza precedenti.
Adesso tocca al Governo, e non solo al Parlamento, “disobbedire” a Pechino e non rifiutare al Dalai Lama l’accoglienza che merita.

Roma, 4 dicembre 2007


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.